arredo morelli - giuglano in campania - napoli-a milano - salone del mobile 2019

Design Week Milano 2019 – Seconda Parte – Conclusasi ormai da oltre 15 giorni,ha riscontrato un enorme successo di pubblico.

 

Design Week Milano 2019, edizione n°58 ,protagonista il grande impegno dei produttori  di arredamento,ed è stato sicuramente premiato dalla importante presenza di pubblico .

Come avevamo promesso proviamo a raccontare a chi legge ancora qualcosa di tutto quello che abbiamo visto.

Abbiamo visto sicuramente e tanto di più di quanto noi potremmo mai raccontarvi.

Mobili,complementi,tappeti ed inoltre grande protagonista l’illuminazione con l’edizione biennale di Euroluce.

Al Design Week Milano 2019, Il made in Italy continua ad essere un elemento trainante sopratutto per l’esportazione.

La settimana del design ha consentito di ammirare sia nei quartieri fieristici di Rho che in tutti gli eventi sparsi in tanti distretti di Milano città, un grande fermento creativo.

Sempre più concomitanti gli gli orientamenti di gusto confrontati con il mondo della moda.

Anche se tutti i designer ed le aziende produttrici, hanno sicuramente espresso  una personale chiave di lettura del prodotto, bisogna evidenziare che sicuramente i guru marketing hanno avuto un ruolo maggiormente determinante in questa edizione rispetto alle altre.

A colpo d’occhio

ripensando a quanto visto in tutti gli spazi espositivi, i punti chiave ai quali sicuramente si è prestata maggiore attenzione ,sono assolutamente univoci.

Interpretando le necessità del fruitore finale,le tendenze hanno messo in risalto :un bisogno di rassicurante concretezza,una qualità percepita di maggiore solidità,e la sensazione di essere confortati dalla materia.

Eleganza severa ma non minimale, che rintraccia modelli di ispirazione nell’architettura e nel gusto,della metà del secolo scorso.

Anche se ovviamente riletto e riadattato, il periodo d’ispirazione,e’il periodo in cui l’Italia ed il mondo intero progettavano una nuova vita dopo la seconda guerra mondiale.

Si sono confrontati con questo periodo sicuramente due delle maggiori Archi-Stars del nostro periodo.

Vincent Van Duysen che oltre a tanti progetti cura gli spazi espositivi e lo stand della fiera di Milano per Molteni&C – Dada.

Patricia Urquiola ,altra designer molto impegnata in diversi progetti ,ha curato il restayling  dello showroom Cassina  a Milano in Via Durini.

Le Materie

Legni caldi, e molte forme rese più confortanti da accenni di sinuosità.

Molti divani e letti dalle linee morbide e sollevati dal pavimento

I Colori

Per i colori, si sono visti, oltre a tutte le sfumature del grigio, una grande prevalenza di tutte le nuances dei verdi.

Partendo dal verde bottiglia e passando per il verde petrolio, non poteva mancare una chiara sfumatura del verde acquamarina.

Il rosso corallo il tutte le sue gradazioni fino a raggiungere punte di arancio becco d’oca o anche toni più caldi come il frutto di loto, oltre al grande effetto per calore ed eleganza del rosso rubino o del rosso cardinale che dir si voglia.

Riappare l’azzurro polvere oltre al blu oceano, e particolarmente assolutamente rilevante il ritorno di  alcune belle varianti di giallo.

In molti casi abbiamo visto gli stessi colori descritti ,oltre che su tessuti e carte da parati o per le pitture che decorano le pareti con svariati effetti anche materici, ma anche come laccature di mobili.

I Metalli

I metalli molti dei quali  sono finitura ossidata,si accostano a vetri affumicati o brozati nei colori ma resi ancor meno trasparenti da grane e graffi digitalizzati o impressi con altre tecniche sempre su i toni dei metalli preziosi come i rame l’oro brunito.

Le Pietre

Le pietre naturali o sintetiche con il loro impatto decorativo esprimono quel bisogno di pregio,non sono solo un dettaglio di decorazione.

Queste pietre sono ritornate prepotentemente in ogni angolo della casa,dal pavimento di pregio,alle pareti del bagno ma anche della zona giorno utilizzate come nuove boiserie.

Ma anche in cucina sempre più spesso oltre agli schienali o piani di lavoro, anche per le ante si utilizzano queste pietre che caratterizzano ed impreziosiscono isole o madie che assumono un carattere monolitico.

Panorama molto più tecnico e tecnologico l’abbiamo incontrato all’ Euroluce.

Superando il concetto che la luce abbia una sola e semplice funzione,cioè banalmente illuminare, oggi si studia e progetta la luce con motivazioni molto più complesse.

Luce innanzitutto come forma di benessere e che possa adattarsi ai bisogni più svariati e rispettandone il ciclo della vita ,del corpo e delle sue esigenze a seconda delle diverse ore del giorno o anche della notte.

Le avanzate ricerche scientifiche e tecnologiche oggi ci consente di ottenere apparecchi dall’estetica quasi elementare ma che magistralmente influenzano il nostro benessere con le forme di luce più appropriate al momento che viviamo.

Il Lighiting Designer

Le funzioni di un apparecchio sono ormai multiple,ma per un buon utilizzo della luce negli spazi domestici o anche di lavoro e sempre più richiesta la figura di un professionista come il Lighting Designer.

L’esperto di Light Design saprà risolvere nella maniera più appropriata i nostri diversi bisogni di luce.

Anche se per il progetto di un sistema di illuminazione è importante rivolgersi ad un bravo e competente consulente, sarà assolutamente semplice come un gioco utilizzare tutte le evoluzioni  che un impianto di luce può donarci.

Basterà una semplice app sul nostro smartphone e riusciremo a dirigere ed utilizzare e controllare la nostra luce anche a distanza.

La Luce Decorativa

Chiaramente non mancano le illuminazioni che decorano oltre che illuminare ed a volte interpretano inoltre con ironia  il bisogno di distinguersi del fruitore finale.

Sono immancabili i vetri di ogni forma e colore,ma anche i metalli con le più svariate colorazioni,che disegnano diffusori di luce ma allo stesso tempo decorano il nostro spazio.

Abbiamo selezionato alcune immagini per chi ci leggerà, ma non potremmo,per dir la verità, essere realmente esaustivi perché le cose belle da vedere sono certamente tante.

Nella speranza  che il nostro contributo informativo sulle novità e nuove tendenze,pur se assolutamente limitato rispetto alla generale offerta sia stato utile e di vostro gradimento.

Vi aspettiamo al nostro showroom per poter continuare ad approfondire tutto ciò possa avervi incuriosito o che vi sia piaciuto di più, a presto con nuove news………….